Fissa Appuntamento
CLICCA QUI

Osservatorio Compass

Per dare voce a coloro che ogni giorno lavorano con noi per offrire prodotti e servizi di elevato valore, Compass ha pensato di raccontare in un Osservatorio la realtà dei convenzionati, come vivono il contesto attuale e quali prospettive si attendono per il futuro.

Premessa

Compass torna ad approfondire il settore dell'arredamento nel nuovo numero di aprile dell'Osservatorio sui convenzionati del credito al consumo.

Sintesi principali evidenze:
- Per i prossimi mesi il 47% dei convenzionati prevede un aumento delle vendite – percentuale tra le più elevate da quando abbiamo avviato l'osservatorio segnale importante di una buona tenuta del clima di fiducia tra i convenzionati;
- Nel commercio al dettaglio il contesto macroeconomico per i prossimi 12 mesi continua ad essere considerato in ripresa: in particolare con riferimento alle vendite future, ma anche alla congiuntura economica e ai volumi degli ordinativi previsti;
- Il canale dei convenzionati consente di finanziare oltre il 20% dei consumi di beni durevoli delle famiglie italiane. In termini di erogato si tratta di poco meno di 300€ per residente, in forte crescita rispetto al 2015 (pari a 247€)
- Il 2016 si conclude con una crescita rilevante dei flussi erogati tramite convenzionati (+18% rispetto al 2015 e +36% rispetto al 2014), che porta a chiudere l'anno con oltre 17,7 miliardi di euro erogati alle famiglie italiane. La crescita è stata sostenuta in particolare dal settore della mobilità (+22% nei confronti del 2015).
- Si conferma anche in questa edizione l'importanza del finanziamento nel percepito del convenzionato per contribuire alla vendite dei beni/servizi. In particolare, solo il 20% degli acquisti sarebbe stato effettuato comunque senza ricorrere al finanziamento mentre oltre il 50% delle vendite finanziate non sarebbero avvenute senza il finanziamento.

Focus wellness

Le interviste eseguite su un campione di 400 persone:
- circa la metà della popolazione italiana associa al concetto di benessere l'equilibrio tra corpo e mente;
- Più in dettaglio più della metà del campione dichiara di praticare sport nel tempo libero, dato che sale al 73% se si considerano gli ultimi 6 mesi; il 37% si concede, nel tempo libero, trattamenti estetici e per la cura di sé, dato che sale al 61% considerando sempre negli ultimi 6 mesi;
- Per entrambe le tipologie di attività, gli italiani vi si dedicano in media due o tre volte a settimana, soprattutto nella fascia di età giovane, tra i 18 e i 24 anni.
- Chi pratica sport predilige farlo all'aria aperta (73%) in particolare in questo periodo dell'anno più caldo;
- Dedicarsi ai trattamenti estetici/cura di sè non è più una prerogativa solo femminile! Circa il 50% degli uomini negli ultimi 6 mesi ha dedicato il proprio tempo libero anche alla cura del proprio corpo;
- Dal punto di vista delle abitudini alimentari, si osserva una sempre maggiore attenzione all'alimentazione sia in termini di importanza che questa riveste nella propria vita (da 1 a 10: 8,1 in media) che in termini di selezione degli ingredienti in base alla loro qualità (da 1 a 10: 7,6 in media). Più della metà degli intervistati consuma abitualmente prodotti integrali, soprattutto nella fascia di età dai 35 ai 44 anni;
- La tecnologia è sempre più a servizio del benessere: oltre la metà degli intervistati monitora i propri progressi o segue dei piani di allenamento, affidandosi a strumenti tecnologici avanzati.
- Infine in vista dell'estate, la cura dell'alimentazione intesa come dieta sana e varia, è la strategia principale messa in atto per rimettersi in forma, scelta operata soprattutto dai giovanissimi.

Le interviste eseguite su un campione di nostri convenzionati del settore
- Il 52% dei convenzionati ritiene di aver un effetto positivo sul proprio giro d'affari grazie alla maggior domanda di attività/servizi volti alla cura del corpo e allo svago. In particolare il 75% indica nell'aumento del proprio portafoglio clienti l'effetto benefico principale.
- È sempre più importante la presenza online dei punti vendita! per gli operatori di questo settore risulta forte l'utilizzo dei proprio sito internet come strumento di promozione delle attività e della struttura, piuttosto che un canale di vendita nuovo a condizioni diverse da quello diretto
- Secondo i convenzionati intervistati i trend di innovazione del settore benessere si concentrano molto nello sviluppo di apparecchiature utilizzate e nella tecnologia presente nelle stesse. Anche la presenza di Personal Trainer sempre più preparati risulta essere un elemento distintivo importante.
- Anche in questo settore la presenza di promozioni sul punto vendita rappresenta una forte leva competitiva. Infatti, il 34% dei prodotti viene venduto proprio grazie alla presenza di sconti e promozioni.

I numeri dell'osservatorio

  • 56 mila - i convenzionati attivi nel 2016
  • +18% - la crescita dei flussi finanziati tramite convenzionati nel 2016 (vs 2015)
  • 17.7 Mld € - i flussi finanziati tramite convenzionati nel 2016
  • Attese di vendita in AUMENTO per il 47% dei convenzionati
  • 22% - prestiti finalizzati su consumi finali durevoli nel 2016
  • 50% - clienti che avrebbero rinunciato all'acquisto senza il credito al consumo