Logo Compass Banca
Prestiti personali

COVID-19

Tutte le informazioni utili

SOSPENSIONE DELLE RATE DEL FINANZIAMENTO

Compass Banca ha attivato un servizio a distanza per la raccolta delle richieste di sospensione dei propri  finanziamenti, per la clientela costituita da micro, piccole e medie imprese, come disposto dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020, c.d. “Cura Italia”.

Microimprese, piccole e medie Imprese (PMI)

 

Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020, c.d. “Cura Italia” (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/17/20G00034/sg), convertito con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, e successivamente modificato con Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 (in vigore dal 15 agosto 2020), riconosciuta formalmente l'epidemia da COVID-19 come evento eccezionale e di grave turbamento dell’economia, ha disposto:

per i soggetti titolari di mutui/finanziamenti rientranti nella categoria di microimprese, piccole e medie imprese (PMI) - come definite dalla Raccomandazione della Commissione europea n. 2003/361/CE del 6 maggio 20031 - aventi sede in Italia (inclusi i lavoratori autonomi e professionisti con partita IVA) il diritto di chiedere alla Banca la sospensione delle rate dei finanziamenti, sino al 31 gennaio 2021.

La richiesta di sospensione:

  1. potrà essere avanzata dai titolari dei finanziamenti rientranti nelle categorie sopra indicate, mediante comunicazione corredata da autocertificazione attestante l’aver subito in via  temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell'epidemia da COVID-19 purché le relative esposizioni debitorie non siano, alla data del 17 marzo, classificate come esposizioni creditizie deteriorate;
  2. riguarderà l’intera rata, comprensiva di capitale e di interessi, in quanto misura di maggior favore per la clientela; 
  3. sarà operativa dal momento della conferma della concessione della sospensione da parte di Compass fino alla scadenza del 31 gennaio 2021, compresa;
  4. prevedrà l’accodamento delle rate oggetto di sospensione al termine del piano di ammortamento originariamente pattuito;
  5. non comporterà l’addebito di interessi di dilazione né di ulteriori oneri o commissioni e sarà evasa entro 5 giorni lavorativi;
  6. salvo la verifica dei requisiti di ammissibilità, non sarà soggetta a condizioni per la concessione, ove si tratti di contratti di finanziamento stipulati al di fuori della disciplina del credito ai consumatori, nei confronti di Micro Imprese, Piccole Imprese e Medie Imprese.

La richiesta di sospensione del pagamento delle rate dovrà essere inoltrata dal titolare del finanziamento entro il 31 dicembre 2020 tramite PEC all’indirizzo compass.dgc@pec.compassonline.it allegando una scansione del:

Il modulo dovrà essere stampato, compilato in ogni sua parte e firmato con firma autografa.

NOTA BENE: La richiesta di sospensione non comporterà l'addebito di interessi di dilazione né di ulteriori oneri o commissioni e sarà evasa entro 5 giorni lavorativi.

Compass Banca comunicherà tempestivamente, a mezzo PEC, di aver dato seguito a quanto richiesto, trasmettendo la composizione del nuovo piano di ammortamento, ovvero di non aver potuto procedere per la mancanza dei requisiti richiesti.

Si precisa, altresì, che in caso di richiesta presentata ai sensi dell’art. 56 co. 2 lett. a) del Decreto “Cura Italia”, i titolari dei contratti “Fido Pos” e “Fido Affari” potranno godere della irrevocabilità del Fido fino al 31 gennaio 2021. Per le imprese gia' ammesse, alla data di entrata in vigore del Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 (15 agosto 2020), alle misure di sostegno previste dal Decreto “Cura Italia”, la  proroga  della moratoria  opera  automaticamente  senza  alcuna  formalita', salva l'ipotesi di rinuncia espressa da parte dell'impresa beneficiaria, da far pervenire a Compass Banca tramite PEC all’indirizzo compass.dgc@pec.compassonline.it  entro  il  termine  del  30 settembre 2020. Le imprese che, alla data di entrata  in  vigore  del Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 (15 agosto 2020) presentino esposizioni che non siano ancora state ammesse alle misure  di  sostegno possono essere ammesse, entro il  31 dicembre  2020,  alle predette  misure  di  sostegno  finanziario secondo le medesime condizioni e modalita' previste dal Decreto “Cura Italia” e sopra riepilogate.

FAQ

Ulteriori chiarimenti, con riferimento alle misure di sostegno riconosciute alle imprese,  sono disponibili sul sito del MEF e  con riferimento alla moratoria Assofin per il credito ai consumatori al seguente link.

Sezione moduli

Se sei una impresa scarica il modulo

 

Compass News Covid-19