Fissa un Appuntamento

fissa appuntamento

Richiedi Prestito Online

richiedi prestito online

Osservatorio Compass focus automotive Italiani sempre più “mobili”: nel 2016 finanziamenti per 14,1 mld di euro (+22%) per l’acquisto di auto e moto

In occasione dell'Automotive Dealer Day, Compass presenta l'Osservatorio sul settore auto e moto: le attese di vendita, pur in leggero calo, rimangono positive nei prossimi dodici mesi

Milano, 16 maggio 2017

Milano, 16 maggio 2017 – Il settore della mobilità a quattro e due ruote continua nel suo percorso di crescita, con un forte contributo del credito al consumo. Le attese di vendita nei prossimi dodici mesi, pur in calo rispetto alla precedente edizione, rimangono positive. Questi alcuni dati emersi dall’Osservatorio Compass sui venditori convenzionati divulgato in occasione della partecipazione all’Automotive Dealer Day, evento di riferimento per gli operatori che si tiene a Verona da oggi a venerdì 18 maggio.

Nel 2016 il volume dei finanziamenti erogati per l’acquisto di auto e moto è infatti aumentato di ben il 22% rispetto al 2015 – il più alto tra i settori –, raggiungendo i 14,1 miliardi di euro: un dato che rappresenta quasi l’80% dell’erogato complessivo e che mostra come il settore sia importante per l’intero sistema Paese.

Quali sono le attese di vendita per i prossimi 12 mesi? I venditori convenzionati prevedono una crescita nel 38% dei casi e soltanto l’8% si aspetta una diminuzione. Dati positivi quindi, anche selontani dai valori della scorsa rilevazione, in cui l’aumento era stato indicato da oltre la metà del campione . Un atteggiamento più prudente, quello dei dealer, che segue il calo della fiducia sulla congiuntura economica dell’intero settore, giudicato nei prossimi mesi in ripresa solo da poco più di un terzo del campione (35%).

Rispetto ad altri settori, nel comparto automotive il credito al consumo ha un ruolo chiave poiché l’acquisto di un’auto o di una moto richiede spesso da parte delle famiglie una disponibilità economica elevata. La media degli importi finanziati tramite venditori convenzionati è infatti di 11.750 euro, contro i 2.394 dell’arredamento e gli 888 dell’elettronica. Senza la possibilità di dilazionare i pagamenti, solo il 22% avrebbe effettuato comunque l’acquisto mentre ben il 56,4% dei clienti avrebbe rinunciato a effettuare la spesa e il 21,6% lo avrebbe rimandato.

Se per i dealer i vantaggi principali dei finanziamenti riguardano la possibilità di poter acquistare dilazionando i pagamenti (per il 43%) o di offrire un ulteriore servizio (37,3%), i motivi per cui un cliente decide di accedere a un prestito finalizzato dipendono prevalentemente dalla propria condizione economica (per il 65%).

L’indagine ha inoltre rilevato il sentiment sul fronte dei prezzi di vendita e del volume degli odinativi. Sui prezzi l’opinione più diffusa è quella che nel prossimo anno rimarranno sostanzialmente stabili (per il 72%); stessa linea per gli ordinativi ai fornitori, che per il 57% manterranno i livelli del 2016.

Compass Banca
Compass Banca, Gruppo Mediobanca, inizia la sua attività nel credito al consumo nel 1960. Oggi è una grande realtà finanziaria: oltre 10 miliardi euro di crediti in essere, più di 100 accordi di partnership nel settore bancario, assicurativo e della distribuzione, 2.3 milioni di clienti, 347.000 titolari di carte di credito (dati al 30/6/2015, comprensivi dell'operatività della controllata Futuro). Oggi Compass conta 164 filiali dirette sul territorio. Dopo essere diventata Istituto di Moneta Elettronica nel 2013, dal 1 Ottobre 2015 Compass si è trasformata in Banca, diventando Compass Banca S.p.A.. Da sempre proiettata verso il futuro, Compass Banca sostiene con qualità e affidabilità i progetti degli italiani, attraverso gli strumenti di credito, di pagamento e assicurativi.


Per ulteriori informazioni:
Media Relations Gruppo Mediobanca
Paola Salvatori - Anna Barbaglio
Tel +39-02-8829012/898
paola.salvatori@mediobanca.com
anna.barbaglio@mediobanca.com

« Torna indietro