Fissa Appuntamento
CLICCA QUI

ADDEBITO DIRETTO

"L'addebito diretto è un servizio di incasso crediti basato su un'autorizzazione continuativa conferita dal debitore alla propria banca di accettare gli ordini di addebito provenienti da un creditore".

Affidabilità del richiedente

Capacità del cliente di ottenere credito determinata sulla base del reddito, del livello di indebitamento in essere e della capacità dimostrata in passato di onorare le promesse di pagamento.

Anticipo contante (cash advance)

Operazione di prelievo contanti presso uno sportello bancario automatico (ATM), tramite la propria carta di credito. Per accedere a tale funzionalità è necessario digitare il proprio PIN (codice di identificazione personale).

ATM (Automated Teller Machine)

Sportello automatico collocato generalmente presso gli sportelli bancari che permette al titolare di una carta di credito di effettuare prelievi di contanti, nonché di avere informazioni sulla propria situazione contabile.

Capitale residuo

Porzione del prestito (a titolo di capitale, che non include cioè gli interessi), comprensiva della quota capitale delle eventuali rate scadute e non pagate nonchè della quota capitale delle rate non scadute che il debitore deve ancora versare al creditore.

Carta di credito

Strumento di pagamento che abilita il titolare, in base ad un rapporto contrattuale con l'emittente della carta, ad effettuare acquisti di beni e servizi presso qualsiasi esercizio aderente al circuito (es. tramite POS) oppure prelievi di contante (es. tramite ATM). All'interno delle categoria si possono distinguere le carte di credito a saldo dalle carte di credito revolving oppure rateale in base alla modalità di rimborso degli utilizzi.

Carta di credito a saldo

Carta di credito il cui rimborso avviene in un'unica soluzione a cadenza predefinita, di norma mensile, senza l'applicazione di interessi.

Carta di credito ad opzione

Carta di credito che offre al titolare di scegliere se rimborsare gli utilizzi mensili a saldo, in un'unica soluzione e senza interessi, o con modalità revolving/rateale, in più rate mensili con l'applicazione di un tasso di interesse revolving oppure di una commissione per utilizzo rateale.

Carta di credito rateale

Carta di credito il cui rimborso avviene tramite rate mensili, il cui costo è determinato da una commissione rateale fissa, calcolata in percentuale sul saldo debito e applicata ad ogni rata mensile.

Carta di credito revolving

Carta di credito il cui rimborso avviene tramite rate mensili, che possono essere di importo fisso o calcolate come percentuale dei pagamenti effettuati. Il costo del credito è definitivo da TAN (Tasso Annuo Nominale) e TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) che esprimono l'importo dell'interesse applicato alle rate mensili.

Carta di pagamento

Tessera in plastica emessa da una banca o da un altro istituto finanziario e che offre i due servizi primari di prelievo e pagamento. La distinzione principale tra le varie tipologie di carte di pagamento è quella che si basa sul momento in cui al titolare della carta vengono addebitati i fondi spesi o prelevati: le carte di debito prevedono l'addebito delle somme - pagate o prelevate – sul conto del titolare contestualmente all'effettuazione dell'operazione; le carte di credito, essendo associate ad una linea di credito, prevedono l'addebito delle somme successivamente all'effettuazione dell'operazione.

Codice identificativo della carta

Numero identificativo di una carta di credito (diverso dal PIN), stampato in rilievo sulla carta, indispensabile in caso di furto o smarrimento della carta e per effettuare transazioni tramite Internet o telefono.

Credito

Messa a disposizione di una determinata somma di denaro a favore di qualcuno (debitore), che si impegna a restituirla in tempi successivi unitamente agli interessi maturati.

Costo totale del credito

Indica gli interessi e tutti gli altri costi, include le commissioni, le imposte e le altre spese, a eccezione di quelle notarili, che il consumatore deve pagare in relazione al contratto di credito e di cui il finanziatore è a conoscenza; nel costo totale del credito sono inclusi anche i costi relativi a servizi accessori connessi con il contratto di credito, compresi i premi assicurativi, se la conclusione di un contratto avente ad oggetto tali servizi è un requisito per ottenere il credito o per ottenerlo alle condizioni offerte.

Costo utilizzo rateale

Commissione finanziaria calcolata sul saldo mensile della carta di credito rateale e applicato ad ogni singola rata del piano di rimborso.

Debito residuo

Porzione del prestito (a titolo di capitale e di interessi) comprensiva sia delle rate scadute e non pagate che delle rate non scadute, che il debitore deve ancora pagare al creditore.

Fido

Corrisponde all'importo totale del credito messo a disposizione della clientela titolare di una linea di fido connessa all'utilizzo di una carta di credito oppure non connessa all' utilizzo di una carta di credito.

Importo totale del credito

Il limite massimo o la somma degli importi messi a disposizione del cliente in base al contratto.

PIN (Personal Identification Number)

Codice di identificazione personale connesso al possesso di una carta di credito. Va digitato in occasione del prelievo di contanti presso gli sportelli automatici abilitati.

POS (Point Of Sale)

Terminale collocato presso gli esercenti convenzionati che consente al negoziante di verificare la validità di una carta di credito, di comunicare a Compass l'entità della spesa da finanziare, di ricevere l'approvazione al pagamento e di emettere una ricevuta.

Prelievo

E' possibile prelevare (con il codice segreto (PIN), contante 24 ore su 24, in Italia e all'estero (nella valuta del Paese in cui ti trovi), presso tutti gli sportelli automatici abilitati fino ad un massimo di 300 € al giorno, entro i limiti della disponibilità del fido.

Rata

Versamento periodico da corrispondere all'ente finanziatore come rimborso del finanziamento ricevuto, comprensivo sia della quota capitale che della quota di interessi maturata. Viene effettuato tramite addebito diretto su conto corrente oppure bollettino postale.

Rata minima

Prevista per le carte di credito Compass con modalità di rimborso rateale o revolving, è l'importo minimo che il cliente è tenuto a rimborsare mensilmente come copertura del debito residuo. Generalmente espressa come importo o come percentuale del fido o dell'esposizione debitoria; in ogni caso è stabilita in modo tale che almeno la quota interessi sia sempre rimborsata interamente.

Rimborso anticipato

Diritto del cliente a rimborsare in qualsiasi momento, anche anticipatamente rispetto al termine concordato, in tutto o in parte, l' importo dovuto. In tal caso: il Cliente ha il diritto ad una riduzione del costo totale del credito pari agli interessi e ai costi dovuti per la vita residua del contratto; Compass ha il diritto ad un indennizzo che non può superare l' 1% dell' importo rimborsato in anticipo se la vita residua del contratto è superiore ad un anno ovvero lo 0,5 % dell' importo rimborsato in anticipo se la vita residua del contratto è pari o inferiore a un anno. In ogni caso l'indennizzo non può superare l'importo degli interessi che il consumatore avrebbe pagato per la vita residua del contratto. L' indennizzo, inoltre, non è dovuto se il rimborso anticipato: è effettuato in esecuzione di un contratto di assicurazione destinato a garantire il credito; è effettuato in un periodo in cui è applicato un tasso variabile; o se l' importo rimborsato anticipatamente corrisponde all' intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000€.

TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)

indica il costo totale del credito per l consumatore espresso in percentuale annua dell'importo totale del credito

TAN (Tasso Annuo Nominale)

Il TAN è il tasso di interesse, espresso in percentuale e su base annua, applicato da Compass all'importo lordo del finanziamento. Viene utilizzato per calcolare, a partire dall'ammontare finanziato e dalla durata del prestito, la quota interesse che il debitore dovrà corrispondere al finanziatore e che, sommata alla quota capitale, andrà a determinare la rata di rimborso. Nel computo del TAN non entrano oneri accessori quali provvigioni, spese e imposte.