Moratoria Covid-19 per il credito ai consumatori: possibilità di richiedere la sospensione del pagamento delle rate dei finanziamenti

Gentile Cliente, se sei titolare di un finanziamento con rimborso rateale Compass, di importo superiore ad euro 1.000 e durata superiore a sei mesi, sottoscritto in data antecedente il 20 aprile 2020, e sei in una situazione di temporanea difficoltà nel pagamento delle rate a causa dell’emergenza Covid-19, ti invitiamo a compilare il form di seguito riportato. La tua situazione verrà analizzata attentamente e la tua richiesta sarà evasa entro 7 giorni lavorativi. In caso di esito positivo della verifica dei dati qui compilati, te ne verrà data conferma e sarai contattato per concludere l’operazione mediante compilazione di una apposita richiesta e la trasmissione della eventuale documentazione di supporto. L’accoglimento della richiesta comporterà l’accodamento delle rate sospese al termine del piano di rimborso e l'applicazione di interessi, maturati nel periodo di sospensione, calcolati al TAN contrattualmente pattuito. Se hai già richiesto ed ottenuto una sospensione per una durata inferiore a sei mesi potrai presentare a Compass Banca una o più nuove richieste di prolungamento della sospensione, per una durata massima complessiva pari a sei mesi. Riceverai una email di risposta anche nel caso in cui la tua richiesta non possa essere accolta. Una volta compilato il form, ti preghiamo di non reiterare la tua richiesta al Servizio Clienti o alla tua Filiale Compass Banca.

CONTRASSEGNARE LA CASELLINA CORRISPONDENTE ALLA PROPRIA SITUAZIONE *

Richieste di prolungamento di sospensioni dei pagamenti già richieste ed ottenute

Nuove richieste di sospensione dei pagamenti

In caso di nuova richiesta di sospensione dei pagamenti scegli l'opzione che ti riguarda *

lavoratore subordinato la cui attività lavorativa è stata sospesa o ridotta - a partire dal 21 febbraio 2020 o data successiva - per un periodo uguale o superiore a 30 gg in conseguenza dell’emergenza epidemiologica (Cassa Integrazione o altri ammortizzatori sociali), intestatario di un finanziamento rimborsabile mediante rata mensile;

lavoratore subordinato o parasubordinato il cui rapporto di lavoro è cessato in conseguenza dell’emergenza epidemiologica (fanno eccezione le ipotesi di risoluzione consensuale, di risoluzione per limiti di età con diritto a pensione di vecchiaia o di anzianità, di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, recesso datoriale per giusta causa,  dimissioni o recesso del lavoratore non per giusta causa, con attualità dello stato di disoccupazione), intestatario di un finaziamento rimborsabile mediante rata mensile;

lavoratore autonomo o libero professionista che ha registrato nel trimestre precedente quello della domanda di sospensione una riduzione del fatturato superiore al 33% rispetto a quanto fatturato nell’ultimo trimestre 2019 in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività, operata in attuazione delle disposizioni adottate dall’autorità competente per l’emergenza epidemiologica, intestatario di un finanziamento rimborsabile mediante rata mensile;

lavoratore subordinato la cui attività lavorativa è stata sospesa o ridotta - a partire dal 21 febbraio 2020 o data successiva - per un periodo uguale o superiore a 30 gg in conseguenza dell’emergenza epidemiologica (Cassa Integrazione o altri ammortizzatori sociali), intestatario di un finanziamento rimborsabile mediante cessione del quinto dello stipendio o delegazione di pagamento;

I dati contrassegnati con l’asterisco “*” sono obbligatori per proseguire

I dati richiesti mediante compilazione del presente questionario, volto a raccogliere e valutare le richieste di sospensione delle rate dei finanziamenti tenuto conto delle condizioni di cui alla Moratoria Covid-19 promossa da Assofin per il credito ai consumatori, saranno trattati da Compass Banca, per adempiere ad obblighi normativi e/o in esecuzione dei contratti vigenti con la propria clientela, conformemente alla normativa applicabile in materia di protezione dei dati personali e nei limiti di cui all’informativa resa in occasione della stipula del contratto.